SCOPRI GLI INCREDIBILI BENEFICI DI INDOSSARE I CALZINI MAGNETICI SPM!



Proprietà terapeutiche

  • ✓ Accresce la capacità di concentrazione
  • ✓ Aumenta la circolazione sanguigna
  • ✓ Accelera l’eliminazione dell’acido lattico
  • ✓ Previene i traumi muscolari
  • ✓ Favorisce l’equilibrio psicofisico
  • ✓ Aiuta a mantenere la corretta postura
  • ✓ Stimola il piede con il magnetismo
  • ✓ Massaggia attivamente il piede
  • ✓ Aumenta il benessere del nostro corpo
  • ✓ Unico calzino magneto-terapeutico al mondo
  • ✓ Aiuta il defaticamento muscolare


Tecnologia e ricerca

Sono state condotte analisi incentrate sulle correlazioni che esistono tra piedi, arti inferiori, bacino, colonna vertebrale e mascella. Emerge che indossando le calze SPM si hanno effetti benèfici.
Il contatto magnetico tramite il composto della tecnologia SPM, attiva il contenuto di ferro del sangue e genera una leggera corrente. Il processo di ionizzazione (dissociazione di atomi o molecole in particelle cariche elettricamente) viene accelerato migliorando il flusso sanguigno.
Lo scopo del composto magnetico di SPM è quello di conservare l’equilibrio dei campi magnetici del corpo per il benessere della persona.


Effetti benefici del magnetismo

Un campo magnetico a bassa forza può influenzare la proliferazione, la migrazione e l’adesione delle cellule muscolari lisce vascolari, consentendo di bloccare l’aterogenesi e prevenire la restenosi.
Il particolare posizionamento dei magneti esercita un’azione diretta sui recettori, chiamati propriocettori, presenti nei piedi in elevata quantità e densità. Tali recettori sono deputati alla trasmissione al sistema nervoso centrale della posizione del corpo nello spazio e sono direttamente coinvolti nell’equilibrio posturale. Ogni zona recettoriale è collegata ad una catena muscolare e la stimolazione di tali zone si traduce in una modifica alla postura. In questo modo, le calze SPM hanno la capacità di influenzare la statica e la dinamica del nostro corpo, dai piedi sino alla testa.


La postura

Generalmente, la postura viene definita come la disposizione delle parti del corpo.
I difetti posturali hanno origine dall’impiego non corretto delle potenzialità del corpo. Tali difetti, se persistenti, possono determinare l’insorgenza di dolore, disagio o addirittura invalidità, a seconda della loro durata e gravità.
I modelli culturali della civiltà moderna si aggiungono agli stress già a carico delle strutture fondamentali del corpo umano. Risulta quindi auspicabile creare delle influenze compensative, in modo da raggiungere una funzione ottimale delle condizioni imposte dal nostro frenetico stile di vita. La struttura del piede è un capolavoro di biomeccanica umana. È composto da 26 ossa (suddivise in tre gruppi: tarso, metatarso e falangi) ed è collegato alla gamba da numerosi legamenti, articolazioni e muscoli. Il piede è particolarmente adatto come organo di sostegno nella deambulazione e nella stazione eretta.
Per quanto riguarda il sistema posturale, invece, esso è composto da: sistema nervoso centrale e periferico, piedi, muscoli, articolazioni, occhi, cute, apparato stomatognatico e orecchio interno. Cute, occhio e pianta dei piedi assorbono informazioni dal mondo esterno, e da noi stessi, e forniscono al sistema nervoso centrale le necessarie informazioni per la consapevolezza della posizione del corpo nello spazio. Se nel tempo sorgono problemi, il sistema cerca di auto-aggiustare la postura, per ricreare un naturale equilibrio.
Tale azione può, però, generare delle tensioni negative al sistema, le quali possono anche causare patologie come piede piatto, spalla più alta, errata rotazione del bacino, testa inclinata, scoliosi o insufficienza venosa. Ne derivano vari dolori e disturbi come cefalea, nevralgia, sciatalgia, dorsalgia, lombalgia, difetti di masticazione, occlusione dentale, gambe gonfie e pesanti e a volte possiamo percepire anche un profondo senso di stanchezza che ci porta malumore e stress.


Riflessologia plantare

Attraverso tale teoria terapeutica è possibile intervenire su alcuni punti del piede per prevenire e curare molti di questi disturbi e mantenere il benessere psicofisico. Agli inizi del ventesimo secolo il Dott. William H. Fifzgerald codificò le prime corrispondenze di carattere anatomico. A lui si deve l’esistenza di una mappa del piede le cui zone rispecchiano le varie parti del corpo.
La riflessologia plantare, priva di controindicazioni, consiste in una pressione effettuata dal terapeuta su determinate zone del piede, seguendo la mappa dei punti riflessi. Il nostro organismo è fatto di terminazioni nervose ed è interessante notare come attraverso un’azione stimolante e costante delle zone riflesse dei piedi, si possono ottenere risposte marcate da parte del sistema nervoso.
Tramite la stimolazione è possibile, quindi, calmare la tensione nervosa, migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, migliorare la postura e riequilibrare i metabolismi alterati. È quindi evidente l’importanza del piede e della postura ai fini di un corretto equilibrio dell’organismo.

Calzini magnetici spm spiegazione plantare



Info e Acquisto

Scopri in esclusiva la gamma prodotti SPM e per qualsiasi informazioni non esitare a contattarci anche via chat!